News, OS X e iOS

Evento Apple Settembre 2013 – il vero annuncio!

Apple_logoVoglio parlarvi, come capita spesso nell’ultimo periodo, dell’evento Apple dello scorso 10 settembre, anche se con un po’ di ritardo (ho avuto tempo di guardarlo solamente l’altro giorno).

Tutto ciò che era da annunciarsi è stato annunciato. iPhone 5S (che ci prende le impronte digitali) , iPhone 5C (low cost, anzi, coloratissimo!), la data del rilascio al pubblico di iOS7 e, sostanzialmente, nient’altro.

Ma a me piace sempre andare a guardare dietro gli angoli e questa volta, come circa un anno fa, ho trovato un aspetto del keynote che ai più è sfuggito, ma che rappresenta una svolta (quasi) epocale e, soprattutto, non era trapelata dalle indiscrezioni (che io comincio a pensare siano pilotate dall’interno, ma tant’è: è sempre divertente passare il tempo con i rumors).

iPhone 5S avrà un processore ARM a 64 bit e, soprattutto, avrà un coprocessore dedicato all’analisi dei movimenti dell’apparecchio. Tutto ciò cambierà da domani la vita degli sviluppatori di app e porterà numerosi vantaggi agli utenti appena gli sviluppatori avranno imparato bene a gestire la faccenda, soprattutto quella del coprocessore.

Io ve l’ho buttata lì, voi pensateci.

Annunci
Standard
Linux e Android, News, OS X e iOS, Progetti e iniziative

Keynote Apple 10 settembre 2013

Dopo l’estate piano piano sto riprendendo tutti i miei progetti dando la precedenza all’università, ma senza dimenticarmi di questo blog.

Oggi ci sarà il tanto atteso Keynote della Apple e vi scrivo per annunciarvi che *non* lo seguirò in diretta, come era invece successo per gli ultimi eventi. E non significa che non farò la diretta Twitter/Facebook, significa proprio che mentre Tim Cook e la sua combriccola saranno sul palco a presentare i nuovi prodotti io sarò a fare tutt’altro.

Devo ancora decidere se lo guarderò in differita dopo aver letto di tutto e di più dei prodotti presentati oppure se lo guarderò in differita cercando di non sapere nulla (come si fa per le partite).

Ricordate che appena possibile ripartirà il progetto LInux NIUBBO e che il 26 ottobre prossimo, in molte città italiane si svolgerà il Linux Day e che, come al solito, potete trovarmi in carne e ossa all’edizione Torinese della giornata dedicata al sistema operativo del pinguino.

Standard
Linux e Android, News

Ubuntu 13.10 abbandona X e adotta Mir di default

cof_orange_hex1Se ne parlava da tempo: Ubuntu vuole abbandonare X per adottare un server grafico differente. Prima si parlava di Wayland, poi di Mir, un progetto di Ubuntu adatto a desktop e a gadget mobili (smartphone, tablet).

Ora si apprende la notizia che Ubuntu 13.10 “Saucy Salamander” adottera` Mir come server grafico di default, in previsione del rilascio ultra-stabile 14.04 LTS.

Questo server grafico sara` supportato dai driver open di tutte le schede grafiche, ma non, per ora, dai driver proprietari (ci sono trattative in corso con i produttori). Per chi utilizza i driver proprietari sara` implementata una modalita` di fallback.

Standard
Linux e Android, News

Rilasciata Ubuntu 13.04 “Raring Ringtail”

cof_orange_hex1L’altro ieri è stata rilasciata la versione 13.04 di Ubuntu, nome in codice “Raring Ringtail”.

Questa release non è godrà del supporto a lungo termine, quindi se si vuole un sistema supportato a lungo si consiglia di installare la realease 12.04.

Si può effettuare il download di Ubuntu Raring da QUESTA PAGINA; se avete già un’installazione di Ubuntu vi verrà proposto l’aggiornamento in automatico.

Standard
News

Novita` dall’Ubuntu Technical Board

cof_orange_hex1In attesa di capire cosa verra` fuori dalla collaborazione tra Canonical e il governo cinese, vediamo quali importanti novita` sono da segnalare per il futuro di una delle distribuzioni GNU/Linux piu` amate dagli utenti.

La fonte originale la trovare a QUESTO INDIRIZZO.

1. Supporto dimezzato

Il supporto alle versioni non-LTS (Long Term Support) era di 18 mesi, a partire dalla prossima versione sara` di soli 9 mesi, per avere meno versioni da mantenere contemporaneamente e poter “investire” piu` tempo-uomo per sviluppare le nuove funzionalita` di Ubuntu.

Ci sta, il supporto per le LTS e` lungo abbastanza e vengono rilasciate ogni 2 anni, basta e avanza per avere un sistema stabile e sempre aggiornato.

2. Avanzamento con “salto”

Fino ad ora era possibile effettuare un avanzamento di versione solamente tra una release di Ubuntu e quella subito successiva, oppure tra una LTS e la LTS successiva. Dalla release 13.04 “Raring Ringtail” sara` possibile l’avanzamento da una qualsiasi versione a una qualunque successiva.

Ottimo, una notizia cosi`, personalmente, la aspettavo da tempo!

Bene, direi che l’UTB ci ha dato buonissime notizie. Ci sarebbe anche una discussione aperta nella comunita` per una Ubuntu in veste “rolling release”, ma ne parlero` se e quando ci saranno novita` importanti da commentare insieme a voi.

Standard
Commenti e impressioni, News

Ubuntu sara` il sistema operativo cinese

cof_orange_hex1Canonical ha annunciato di aver avviato una partnership con il governo cinese per creare una distribuzione “ufficiale” cinese di Ubuntu, basata sulla prossima versione desktop di Ubuntu, la 13.04, “Raring Ringtail”.

Ora, non voglio mettere le mani avanti, ma questa cosa, da parte del governo cinese, mi puzza di espediente per controllare la “vita digitale” dei propri cittadini e il fatto che Canonical lavori a questo progetto non mi piace nemmeno un po’.

Attendiamo alla finestra, ma, conoscendo i partecipanti alla questione, penso che al prossimo Linux Day non installero` Ubuntu o derivate. E cambiero` anche distribuzione sul mio nerdbook.

Canonical, hai fatto un passo falso!

Standard
Linux e Android, News

Ubuntu GNOME sarà una derivata ufficiale!

cof_orange_hex1Dalla newsletter ufficiale della comunità italiana di Ubuntu si apprende la notizia che Ubuntu GNOME, la versione di Ubuntu che utilizza GNOME3 come interfaccia grafica anziché Unity, dal rilascio del prossimo Aprile diventerà una derivata ufficiale di Ubuntu.

Questa notizia non può che essere accolta con felicità da chi, come me, non ha mai fatto davvero amicizia con l’interfaccia Unity, per i più svariati motivi. In questo modo si potranno avere tutte le comodità di Ubuntu (che non sto a ripetervi in questo articolo) assieme a una delle interfacce grafiche più moderne disponibili per le distribuzioni Linux.

Standard