3 commenti

Boot da qualsiasi periferica con Plop

Recentemente ho salvato un notebook dal bidone della spazzatura. Questo computer e` un po’ datato e anche un po’ malmesso. L’intenzione era quella di riportarlo a nuova vita facendo un’installazione leggera di un sistema GNU/Linux, per poi trovargli uno scopo. Il notebook e` un ACER Travelmate 270, Pentium4, 512 Mb di RAM.

Ho deciso di cogliere l’occasione per tornare a utilizzare Arch Linux, scarico l’immagine, la masterizzo su una chiavetta USB, provo a fare il boot e… niente.

Allora masterizzo l’immagine su un cd-rom, provo a fare il boot e… niente. La faccenda risulta piu` dura del previsto, il computer ha seri problemi a effettuare boot da perfieriche che non siano il disco rigido.

Curiosamente, l’unico cdlive che vuole far partire e` quello di Ubuntu 8.04 LTS. Ok, installo quella, almeno ho un ambiente su cui lavorare che non sia un livecd.

Inizio le mie ricerche online e trovo Plop, un boot manager che promette di far boottare qualsiasi periferica, anche quelle per cui il BIOS del computer non e` adatto.

Plop e` anche un cdlive Linux per il recupero di sistemi corrotti, oltre che un semplice boot manager. Ma qui ci interessa la sua natura di boot manager.

Dopo aver installato una qualsiasi distribuzione Linux che preveda GRUB come boot manager scaricate l’archivio di Plop da questa pagina.

Scompattate l’archivio e spostate il file con estensione .bin nella cartella /boot.

Dopodiche` dovete capire se avete GRUB1 oppure GRUB2.

Se avete GRUB1

Aprite un terminale e andate a modificare il file del menu di GRUB con il comando:

sudo nano /boot/grub/menu.lst

dovete aggiungere alla fine del file le seguenti righe:

title "Plop Boot Manager"
root (hd0,1)
kernel /boot/plpbt.bin

assicurandovi di modificare (hd0,1) con il nome della partizione su cui avete la cartella /boot (copiatela dalle entry dei menu autogenerate dalla vostra distribuzione!).

Dopodiche` date il comando

sudo update-grub

Se avete GRUB2

Modificate il file del menu dando il comando:

sudo gedit /etc/grub.d/40_custom

e aggiungete le seguenti righe:

menuentry "Plop Boot Manager" {
set root=(hd0,1)
linux16 /boot/plpbt.bin
}

assicurandovi di modificare (hd0,1) con il nome della partizione su cui avete la cartella /boot (copiatela dalle entry dei menu autogenerate dalla vostra distribuzione!).
Dopodiche` date il comando:
sudo update-grub2

Infine…
Riavviate il computer e dal menu` di GRUB scegliete la voce relativa a Plop. Inserite il supporto da cui volete fare il boot e divertitevi!

3 commenti su “Boot da qualsiasi periferica con Plop

  1. Articolo interessante che mi interessa in particolar modo: lettore CD disastrato, Boot usb non presente nel mio vecchio PC. Quando aggiornerò il mio “Lisa lxde” in “Maya lxde”, dovrò necessariamente chiedere il tuo aiuto.
    Grazie

  2. …scusami, come si fa a vedere se si ha il grub 1 o 2? Grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: