2 commenti

Facebook vuole essere il killer di GMail, ma come?

Spesso e volentieri sento persone che utilizzano il famoso social network come vero e proprio mezzo di comunicazione. Quando mi chiedono perchè io non lo utilizzo in quel modo quasi rimangono stupiti sapendo che io mi sono cancellato da Facebook!!!

Molte volte tento di spiegargli che io vivo benissimo con i mezzi di comunicazione che io reputo “veri”: telefoni (fissi e mobili), Poste Italiane, email…

Già, le email. Molte persone dicono la seguente frase: “Mandami un email su Facebook.”. Non si possono mandare email su Facebook, o almeno non ancora.

L’email è qualcosa di “aperto”, io posso mandare e ricevere email da chiunque, a patto che abbia una casella di posta elettronica. Invece le “email” su Facebook possono essere scambiate solo tra utenti di Facebook stesso. Non mi è sufficiente avere una casella di posta, ergo, non è un’email.

Ma forse ancora per poco.

Recentemente ci sono stati screzi tra due grandi aziende che navigano nel mare del www: Facebook (ma lo aveva capito che si sarebbe parlato di lui, no?) e nientepopodimeno che Google.

Per farla breve: Google si è risentita del fatto che Facebook non permettesse l’importazione dei contatti quando invece utilizza la API di Google per fare l’importazione dei contatti da Gmail. Google ha “chiuso” le sue API a Facebook fino a che il sito in blu non permetterà di fare lo stesso agli altri, Facebook pare abbia trovato un workaround, ma non mi sono più interessato alla faccenda oltre un certo punto, quindi non vi so dire di più.

Come seguito a questa storia pare che Google stia preparando un suo social network per “uccidere” Facebook. I bene infomrati sapranno che in realtà ci ha già provato almeno un paio di volte con risultati discutibili, ma tant’è.

Per tutta risposta Facebook ha annunciato che tra preparando un sistema di webmail che dorebbe essere il “killer” di GMail. E qui sorgono i miei dubbi.

Se davvero il team di Facebook riuscisse a a creare un vero sistema di email potrebbe sul serio dare noia a GMail, ma vediamo cosa comporterebbe creare un vero servizio email.

Tutti gli iscritti a Facebook hanno fornito un indirizzo di posta elettronica. Con quell’indirizzo di riceve già della posta elettronica. Se Facebook volesse fornire un servizio di email dovebbe prima di tutto far reiscrivere tutti i suoi utenti per fargli avere un dirizzo con a dominio “facebook.com” o qualcosa di simile. Dubito che si possa creare, con Facebook, una sorta di “finestra” per leggere e scrivere le email ricevute sull’indirizzo di posta col quale si è iscritti. Ve la state immaginando la grossa risata dei vari Libero, Alice, Tiscali, Hotmail (già, bisognerebbe andare a toccare, in un gran numero di casi, mamma Microsoft) e la stessa Google, che non penso permetterà mai si fare un lavoro del genere ai suoi utenti.

Penso quindi che Facebook implementerà un diverso modo di scambiarsi messaggi privati all’interno dello stesso social network, magari rimarrà tutto uguale e verrà chiamata Facebook Mail o qualcosa del genere, sarebbe interessante se si permettesse di scambiarsi allegati. Ma penso che rimarrà tutto circoscritto ai soli utenti di Facebook. Che continueranno a mandarsi “email” su Facebook, che in realtà non sono vere email.

I dati personali che Facebook metterà “in cassa” saliranno a dismisura e l’unico modo per evitare ciò è quello di non utilizzare il dannato social network.

Raramente combatto campagne contro queste aziende accusate di fare un uso non consono dei dati personali. Io stesso utilizzo fortemente i servizi di Google. Ma ho la netta impressione che Facebook sia il più malvagio di tutti. Soprattutto quello gestito nella maniera peggiore.

Annunci

2 commenti su “Facebook vuole essere il killer di GMail, ma come?

  1. […] l’importazione dei contatti da Gmail. Google ha “chiuso” le sue API a Facebook … Leggi l`intero post » Post a Comment […]

  2. Penso invece che Facebook voglia creare un proprio dominio @facebook.com per offrire vere e proprie caselle di posta ai suoi utenti, con cui dare battaglia a GMail, Hotmail & co sfruttando l’integrazione col resto del social network (dagli eventi ai gruppi, dagli amici ai “mi piace”).
    Se Mr. FacciaLibro deciderà di fare questo passo, secondo me avverrà così. Un servizio di e-mail interne ce l’ha già, migliorabile sicuramente ma non certo degno di competere con una casella vera.
    Proveranno a creare un servizio di migrazione (con POP3 integrato puoi scaricare tutta la posta dal vecchio account!) et voilà.

    Non vedo poi su cosa si basi il giudizio sulla maggiore malvagità di Facebook (e in minor misura, neanche sulla peggiore gestione). Mi pare anzi che la concorrenza con Google non sia solo casuale ma una vera guerra combattuta ad armi pari. Forse Facebook è l’avanguardia di questa battaglia, ma non è una scusante essere inseguitori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: