Lascia un commento

Impressioni su Ubuntu 10.04 (Lucid Lynx)

Ovviamente buone. Mettendo da parte per un momento le mie varie convinzioni Canonical ha davvero fatto un ottimo lavoro, Ubuntu sta davvero diventando il “linux for human beings” che vorrebbe essere. Facile l’installazione, ancora più facile l’avanzamento da vecchie installazioni, bello, davvero bello, il nuovo tema, i programmi funzionano, ce ne sono davvero per tutti i gusti e sono sempre più facili da installare grazie anche al software center, qualcosa di ben più avanzato di un semplice gestore di pacchetti grafico come poteva essere Synaptic (che comunque è rimasto installato, per chi volesse avere un minimo in più di controllo).

Bello anche il nuovo brand. Il logo rinnovato mi piace davvero tanto e si mantiene al passo coi tempi.

Ma c’è qualcosa che non va? Ovviamente sì.

Per prima cosa non mi va giù QUESTO e poi i dannati bottoni a sinistra. Lo so che se ne è parlato ampiamente, ma ho provato Lucid su un desktop (prima della release la avevo usata solo sul netbook con l’interfaccia Remix, quindi i bottoni li usavo davvero poco…) e sono scomodi, brutti e chi più ne ha, più ne metta! Dicono che a destra lo spazio serve per implementare nuove ed emozionanti funzionalità social, ma per ora è spazio inutilizzato. E poi, queste funzioni, non possono stare a sinistra? Sono così rivoluzionarie da dover modificare un’abitudine di tutti gli utenti di (quasi) tutti i sistemi operativi? Staremo a vedere.

E poi GDM. Capisco che non sia colpa di Ubuntu, ma del team di GNOME se il nuovo gestore degli accessi non è più così configurabile come una volta, ma c’è un però. Nella versione Beta di Lucid che ho provato era stata implementata una funzione che dava la possibilità di fare il login inserendo il note utente e la password, come piace a me (e come piace a molti da quel che sento in giro) anziché dover per forza scegliere il proprio utente in quella orrenda lista di utenti. Ora che siamo alla versione finale? Sparita la possibilità di scelta, di nuovo solamente la lista di utenti. Questa me la devono spiegare, perché non era un funzione che trovavo così instabile (anzi, funzionava perfettamente, mai avuto mezzo problema) gli costava tanto farci contenti e mantenerla anche nella final release?

Comunque Ubuntu rimane secondo me la scelta migliore per chi vuole usare un sistema operativo che funzioni davvero, ma senza diventare un mezzo nerd. Le due pecche che ho evidenziato sono mie fisse personali e non intaccano l’ottimo giudizio che bisogna, per forza di cose, riservare a questa distribuzione, la più vicina ai comuni utenti desktop che ci sia.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: