7 commenti

ASUS EeePC 1001HA – Recensione

Dopo qualche giorno di utilizzo, sono riuscito a farmi un’idea abbastanza precisa di come funziona questa macchina e voglio scrivere un paio di righe per raccogliere le mie impressioni in modo da poter (forse, o forse no) aiutare qualcuno a fare un acquisto (che poi sia buono o no, lo deciderete voi).

Contenuto della confezione:
Sono rimasto un po’ deluso, perchè sapevo che ASUS faceva trovare nella confezione una custodia per il netbook, che non ho trovato, quindi sono dovuto tornare in negozio praticamente subito a comperarla (se no cosa me ne faccio di un computer ultramobile se non lo posso portare in giro senza rischiare di romperlo?), ma forse lo faceva all’inizio dell'”era netbook” per ingolosire gli acquirenti. Per il resto dotazione normale, c’è il pc rinchiuso in una copertina setosa tipo lenzuolo, il manuale d’uso e manutenzione, l’alimentatore e il DVD di ripristino. Da inserire dove non si sa. Proposta: una chiavetta USB di ripristino?

Dotazione hardware:
Processore Intel Atom N270, disco rigido da 160 Gb, 3 porte USB, lettore di schede di memoria, porta RJ-45, webcam 0,3 megapixel, schermo da 10 pollici lucido, touchpad multitouch, batteria agli ioni di litio da 6 celle.
Il processore lavora bene e scalda poco, il disco non è un fulmine, ma non si può pretendere di più ai prezzi a cui sono venduti questi giocattolini, 160 Gb sono più che sufficienti (soprattutto per me che non tengo mai un’enorme quantità di dati sui dischi dei miei pc), l’alimentatore è piccolo e comodo sia da trasportare che da utilizzare all’occorrenza, anche se si potrebbe evitare di portarlo in giro perchè la batteria a 6 celle dura davvero un sacco di tempo. Lo schermo lucido è molto bello, ma si fa fatica a lavorare all’aperto. Tre porte USB sono abbastanza e il card reader risulta comodo nei viaggi con la macchina fotografica al collo per poter vedere praticamente subito il risultato delle nostre opere. Purtroppo manca il bluethoot, io non ne sento la mancanza, lo uso davvero sporadicamente e mi arrangio in altro modo senza problemi, ma magari per qualcuno può essere una pecca importante, quindi lo segnalo.

Estetica:
La scocca è “piccola” questo EeePC sembra più piccolo dei suoi predecessori a 10 pollici ed, effettivamente, lo è. Io l’ho acquistato nero e lo trovo molto bello ed elegante. Nella colorazione bianca rimane comunque il bordo nero intorno allo schermo che, secondo me, stona un po’. All’esterno e sul palm-rest il case è inciso con un motivo geometrico (bello, ma si poteva fare di meglio) ed è opaco, quindi addio ditate o piccole righe che sembrano grandi solchi sui nostri portatili.

Impressioni generali e finali: 
È un computer ben fatto, dalle caratteristiche non eccezionali (c’è di meglio sul mercato dei netbook), ma che si trova a prezzi stracciati. Insomma, il rapporto qualità/prezzo è davvero alto! Lo consiglio a chi ha bisogno di un computer facile da trasportare, ma che non vuole spendere molto, come d’altronde insegna la filosofia del netbook: alta trasportabilità, prestazioni non eccelse,ma accettabili e basso prezzo.

7 commenti su “ASUS EeePC 1001HA – Recensione

  1. […] di vacanze imminente sono riuscito a recuperare una chiavetta internet per connettermi col mio fido nerdbook anche quando sono dove il mio access point non può […]

  2. […] il multitouch (sperando che ciò significhi qualcosa di positivo anche per il touchpad del mio nerdbook) e quindi dovremo aspettarci di vedere delle belle sgomitate da parte della distro sudafricana per […]

  3. […] qualche mese (un annetto in verità) di utilizzo del mitico nerdbook con il dual boot Windows7 – Ubuntu, posso dirvi come va il bellissimo, scintilosissimo […]

  4. […] ho scelto per il mio test l’ormai mitico nerdbook, visto che il fisso ultimamente mi sta dando dei problemi e quindi evito di maltrattarlo per farlo […]

  5. […] ci saranno sorprese, seguitemi attraverso i Feed RSS per non perdervi la notizia! :D) e visto che il mio fido nerdbook sembra avere ancora tantissimo voglia di lavorare (in questi ultimi tempi gli ho dato davvero […]

  6. […] Ubuntu e` diventata parecchio avidadi risorse (sara` perche` Unity si basa su Compiz?) con il mio nerdbook. Per questi motivi da un po’ meditavo un cambio di distribuzione tra mille e mille dubbi: non […]

  7. […] saprete la mia Fedora-machine è nerdbook. Non ho ancora capito perché il click col “tap” sul trackpad è disabilitato di […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: