Lascia un commento

Mamma… mi si è ristretto il pc!

Siamo arrivati al punto cruciale… ho deciso di comperarmi un netbook! Purtroppo la mia esperienza in questo settore e` molto ristretta in quanto avevo appena acquistato un notebook nuovo quando usci` il primo eeePC (quello da 7 pollici con quell’aborto di distribuzione Linux) che tanto ha rivoluzionato il mercato e, forse, le abitudini di molte persone.

Proprio quel notebook si e`, purtroppo, rotto quindi ho deciso di liberarmene (se volete dargli un’occhiata lo trovate in vendita QUI) e di acquistare un netbook perche` in questi ultimi tempi le mie abitudini e le mie necessita` sono cambiate e ho bisogno di meno potenza di calcolo da portarmi in giro (ma anche da tenere in casa, infatti uso con soddisfazione un desktop assemblato da me nell’ormai lontato 2001 su cui e` installata una bellissima Arch Linux), preferendo la comodita` di poterlo portare in giro facilmente.

Quale netbook?

Ho girato molti siti di e-commerce, di aziende produttrici e anche molti blog che parlano di informatica in questi giorni e la scelta e` ricaduta sull’ASUS eeepc 1001HA. Ovviamente potrei cambiare idea, ma sono abbastanza convinto. E` un netbook dalla discreta potenza di calcolo, bello a vedersi (che non guasta mai), poco pesante e, ultimo, ma non ultimo, non troppo costoso. Unica pecca: Windows XP preinstallato.

Volevo aggiungere una nota negativa nei confronti di DELL, aizenda che, da quello che ho letto in giro, e` sempre stata di aiuto alla diffusione del software libero. Sul loro sito, nella sezione dove “configurare” il proprio pc da acquistare, L’unico netbook che ha la possibilita` di avere preinstallata una distribuzione linux (Ubuntu 8.04) non la possibilita` di montare un hard disk. Solo memorie SSD da 8 o da 16 Gb. Peccato, hanno sicuramente perso un cliente in quanto i loro prezzi si avvicinano molto a quelli di ASUS e il fatto di avere un sistema Linux preinstallato mi allettava non poco.

Basta, io Windows non lo uso piu`, ma proprio piu`! Questa volta chiedo il rimborso!

Anche in questo caso sono partite le ricerche online, da leggersi se volete informazioni su questo argomento la sezione dedicata del sito di Paolo Attivissimo, e ho intuito che qualcosa si sta muovendo, ma siamo molto lontani dal chiedere = ottenere. In particolare ASUS ha la fama di farti rimbalzare da un ufficio all’altro fino a farti perdere le forze e la voglia di andare fino in fondo. Ma una (UNA) persona che ha ottenuto il rimborso da ASUS l’ho trovata, quindi ho scritto una mail all’helpdesk dell’azienda richiedendo informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il rimborso.

Dopo due – tre giorni ho ricevuto una risposta (e dopo qualche ora, senza essermi fatto sentire ho ricevuto nuovamente la stessa email di risposta, vogliono proprio darmeli questi soldi… :D), in cui vi erano le istruzioni per effettuare l’operazione. Alla mail erano anche gia` allegati i moduli da compilare e da spedire (unitamente al disco di ripristino assolutamente sigillato e al bollino applicato sul retro del netbook su cui e` impresso il codice di attivazione da staccare con delicatezza poiche` un bollino rispedito non perfettamente integro fa decadere il diritto al rimborso) alla sede ASUS in Olanda.

Su quei moduli era anche esplicitato l’ammontare del rimborso che, per Windows XP e` di *ben* 7 euro. Si`, avete letto bene 7, sette, euro. Sto seriamente rivalutando l’idea di farmi la sbatta di mandare tutto su in Olanda per 7 euro, ma quasi sicuramente lo faro`, piu` che altro per una questione di principio. Vi terro` aggiornati su queste pagine.

In ogni caso, nota positiva per ASUS che, seppur con condizioni esagerate (un esempio su tutti, sfido chiunque a staccare il dannato bollino senza rovinarlo), si dimostra disponibile fin da subito a elargire il dovuto.

Quale distribuzione installo?

Molti di voi sapranno che sull’oramai vecchio notebook usavo Arch Linux, distribuzione semplice e leggera che mi sta dando tante soddisfazioni anche sul computer fisso. Per il netbook mi stanno venendo in mente diversi scenari che vi illustrero` qui di seguito.

  • Arch Linux: ora e sempre. Potrei installare Arch e usare KDE sc4.4, che tante soddisfazioni mi dava sul notebook (ora sul fisso, causa hardware non proprio attualissimo, sono in configurazione GNOME/Openbox che anche mi risulta comoda ed efficiente) provando il nuovo tema di Plasma, arrivato proprio con la release 4.4 della sfotware compilation, orientato proprio ai netbook.
  • Ubuntu Netbook Remix. Mi e` anche balenata in mente di ritornare alla vecchia amica Ubuntu, nella versione Netbook Remix, cosi` giusto per provarla (anche se in realta` l’avevo gia` avviata “live” sul notebook quando avevo preparato la chiavetta di installazione da portare al Linux Day 2009) e magari scoprire che non e` poi cosi` tanto male. Anche tenuto conto che mi risulterebbe difficile e noioso avere due installazioni diverse di una distribuzione (Arch Linux) che e` si` tanto semplice, leggera e comoda, ma che ha anche bisogno di molte cure e attenzioni (chi l’ha provata sa di cosa parlo).

Voi avete dei consigli in questo senso? Quali sono le vostre esperienze coi netbooks in generale e con le installazioni sugli stessi di distribuzioni “normali” e “fatte apposta per loro”?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: