4 commenti

Confronto definitivo: Android Vs. iOS

Tenetevi forte: leggendo questo post scoprirete tutta la verità, nient’altro che la verità su questi che sono i due principali sistemi operativi per dispositivi mobile, al momento. No, di Windows Phone non ne voglio manco sentire l’odore, abbiate pazienza.

Premessa numero 1: l’iPhone di cui mi sono recentemente dotato è il 4, non il 4S, quindi non posso parlare con Siri. La signorina mi scuserà per la mancanza di rispetto e tutti quelli che sono arrivati qua sperando di leggere opinioni su quanto sia piacevole discorrere con la famosa signorina posso navigare in altri angoli del web: qui non troveranno soddisfazione.

Premessa numero 2: la versione di Android in mio possesso è Froyo, quindi abbastanza vecchiotta. In ogni caso ho a che fare giornalmente con l’ultima release e, per quello che ho intenzione di scrivere in questo articolo, il fatto di basarmi su una versione non recentissima non farà differenza.

Ok, iniziamo.

La domanda a cui voi tutti, in procinto di comprare il vostro primo smartphone oppure che siete da una parte della barricata e state pensando di fare il “salto”, vorreste che io rispondessi è: ma è meglio iOS oppure Android?

Risposta in quattro parole, così potete andare a fare altro: sono meglio tutti e due.

Risposta lunga.

E’ impossibile rispondere a questa domanda in modo assoluto. Come molte cose, soprattutto quelle così complicate e articolate, possono portare a risposte differenti in contesti differenti. Quindi vediamo di evidenziare le peculiarità di ogni sistema operativo in modo da poter effettuare la propria scelta in modo critico.

Mondo chiuso e mondo aperto.

La cosa che molti ripetono a pappagallo e che scrivono sui forum su internet è: l’iPhone è un mondo “chiuso”, invece Android è molto più “aperto” e ti da un sacco di possibilità in più. Sul serio? Mica tanto o, almeno, non secondo le intenzioni di chi dice o scrive queste cose.

La Apple ha sempre avuto sistemi completamente proprietari, molto poco compatibili con tutto ciò che non è Apple, se non attraverso adattatori o comunque attraverso peripezie strambe. Solo l’altro giorno, per esempio, si sono decisi a mettere l’uscita HDMI sui MacBook Pro, prima si andava di adattatore. Non mi soffermo su questo aspetto su cui avrei molte cose da dire, magari saranno argomento di un altro post. Sta di fatto che, invece, se si decide di avere tutti dispositivi Apple la musica cambia, eccome! Tutto funziona quasi per magia e funziona senza particolari complicazioni. Perfetto.

Questa filosofia ha prodotto un telefonino all’avanguardia in fatto di design (chi mi conosce sa che ho sempre pensato che quel telefono, in tutte le sue incarnazioni, sia qualcosa di bellissimo per gli occhi) e con un software ovviamente molto compatibile con le “cose” Apple, meno con il resto. Per esempio, si può sincronizzare solamente con iTunes, disponibile per Mac e per Windows. E se io utilizzassi solamente Linux e volessi il mio iPhone? Sì, ci sono applicazioni per sincronizzare il melaTelefono anche per Linux, ma di ufficialmente supportato non c’è un bel niente. Se quell’applicazione ti brasa il telefonino vai a raccontare all’assistenza che stavi usando Linux!

In cosa Android è più aperto di iOS? In pochissime cose. Forse solamente nel fatto di poter utilizzare dei negozi di applicazioni che non siano quello ufficiale di Google. Andando a vedere il numero di apps disponibili su AppStore e su GooglePlay (il vecchio Android Market) non è che ce ne sia tutto questo bisogno, dei market alternativi.

Adesso c’è chi dice: io sul mio smartphone Android ci posso installare tutto quello che voglio!

Sicuramente, invalidando la garanzia. Parliamoci chiaro: la garanzia dura due anni e questi dispositivi dopo due anni di utilizzo sono cotti che metà basta e l’avanzamento tecnologico in molti casi ci farà cambiare dispositivo poco oltre la fine della garanzia.

Anche gli utenti iPhone possono installare applicazioni non “benedette” da Apple, tramite il jailbreak, che, anch’esso, invalida la garanzia. Siamo punto e daccapo.

Anche installare versioni di Android “patchate” dai vari team che si occupano di queste cose invalida la garanzia. Magari a voi potrà non interessare, io, sinceramente, un dispositivo di questo tipo lo terrei sotto “copertura” il più a lungo possibile, visto il valore economico, la fragilità e il fatto che ce li portiamo sempre dietro, quindi moto esposti ai furti (ma la garanzia in questo caso serve a poco) e alle cadute accidentali.

Sono riuscito a sfatare il mito? Spero di sì.

Sincronizzazione.

Uno dei motivi per cui ho deciso di tornare a uno smartphone è perché posso sincronizzare con il telefono gli appuntamenti del mio calendario elettronico che è l’unico modo che funziona con me per ricordare le cose da fare. Di agende di carta ne ho avute molte e non le ho mai utilizzate in modo produttivo. Inoltre posso leggere le email sul cellulare anche quando non ho accesso a un computer, navigare durante i miei lunghi viaggi in treno (sono un pendolare), insomma, posso farci un sacco di cose perlopiù non fondamentali, ma sicuramente comode in un sacco di situazioni diverse.

Il livello di sincronizzazione di tutte queste cose tra i due tipi di dispositivi è praticamente identica. Se avete un account Google e usate molto i servizi di BigG Android si autoconfigura tutto il necessario, su iOS sarà necessario qualche passaggio in più, ma in 10 minuti è tutto configurato e funzionante, differenza trascurabile.

Connettività: di norma i telefoni Android si collegano e (almeno il mio terminale) possono essere visti come una chiavetta USB. Si ci può quindi sbizzarrire a modificare i files a mano, copiare cose sul telefono e cancellarle. L’iPhone si sincronizza solamente tramite iTunes. Non c’è scampo. E no, questa non è una soluzione più “aperta” da parte di Android o, almeno, non nelle mani di tutti. Chissà cosa c’è nelle cartelle che si chiamano rslòggl54j9g504jgjgpsej? E se venissero cancellate (per sbaglio o per volontà) e contenessero files vitali per il telefono? Sarebbe un problema risolvibile in garanzia? Sono domande a cui non ho mai voluto cercare una risposta.

Una cosa che vi posso assicurare è che se siete utenti (soddisfatti) Mac, non potrete non apprezzare iOS. Potreste anche apprezzare Android, certamente, ma con iOS vi sentirete “a casa vostra”.

Insomma, in conclusione, a ognuno il suo, sono entrambi sistemi molto validi e sono offerti su terminali dalle prestazioni di tutto rispetto.

Altre cose importanti da discutere non mi vengono in mente, se avete domande potete farle nei commenti, cercherò di rispondere a tutti per quanto mi sarà possibile.

About these ads

4 commenti su “Confronto definitivo: Android Vs. iOS

  1. Innannzitutto metto a disposizione il Siri per un test approfondito, disponendo del 4S. :P
    In secondo luogo, una precisazione: se collego l’iFonzie al PC me lo rileva come dispositivo USB. L’unica cosa è che fa vedere solo la cartella contenente foto e video. Null’altro… ;)

    • Ci conto! Appena esce iOS6 ci troviamo un giorno e iniziamo a stressare la signorina di Siri.

      Per quanto riguarda il resto: grazie per il contributo, non ho ancora attaccato l’iPhone a un pc non-Mac.

  2. Salve, sono arrivato su questa pagina cercando di scoprire qualcosa di nuovo che non sapessi già e mi sono imbattuto in un articolo di una persona incompetente che ha la presunzione di intitolare un articolo: “Confronto definitivo: Android Vs. iOS” senza capire nemmeno di cosa stia parlando. Questo articolo è pura spazzatura, non c’è nulla di significativo o di tecnico ma è solo un’opinione di un utente sotto la media che parla di dispositivi che probabilmente ha imparato a stento solo ad accenderli.
    Consiglio a chi cerca un serio confronto tra i diversi OS di cambiare pagina e cercare commenti di persone competenti.
    Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 135 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: