Lascia un commento

I prodotti Apple sono davvero così costosi?

Da sempre Apple è vista come un’azienda che si è sempre fatta ben pagare i prodotti. Se parliamo di Apple con chiunque prima o poi verrà fuori la faccenda che, in un modo o nell’altro, scegliendo il marchio della mela si finirà per tirare fuori più soldi di chi, invece, si affiderà a marchi diversi.

Ma è vero? Forse qualche anno fa sì. Oggi, secondo me, di meno. Andiamo a vedere di cosa sto parlando.

Mi riferisco in particolare a due linee di prodotti che hanno avuto successo proprio grazie ad Apple: tablet e ultrabook.

Guardiamo i prezzi di iPad 2 (dallo store online del sito Apple). Per la configurazione base andiamo a spendere 484 €. Circa cento euro in più per ogni “raddoppio” di memoria che vogliamo acquistare (il taglio base sono 16 Gb, possiamo poi scegliere i modelli da 32 e 64 Gb). Se poi vogliamo anche la connettività 3G siamo a un prezzo di ingresso che si attesta sui 605 € e poi sempre cento euro in più per ogni taglio superiore di memoria interna.

Confrontiamo questi prezzi con quelli della concorrenza. Vi anticipo che i prezzi li ho presi dallo store online del sito di MediaWorld per mettermi nei panni dell’utente medio che vuole comprarsi un computer o un tablet, se voi riuscite a trovare l’aggeggio  di cui sto parlando a 100 euro in meno dall’amico dell’amico di vostro cugino, non mi interessa. Ho preso in considerazione solamente i modelli equipaggiati con sistema operativo Android perché, a parte iOS, è l’unico che davvero si può definire diffuso. Abbiamo un prezzo d’ingresso di 399 € con un Acer Iaconia Tab che ci offre solo la connettività wi-fi (come iPad) ma ci mette a disposizione 32 Gb di memoria. Ma questo prezzo inferiore di circa 80 € al concorrente rimane un caso isolato perché ASUS ci propone il suo Transfromer a 449 € e di nuovo Acer un altro Iaconia a 499. Siamo già oltre il prezzo di iPad e l’unico che ci offre qualcosa in più è l’ASUS che è dotato anche di tecnologia 3G.

Se valutiamo poi il top di gamma troviamo il Samsung Galazy Tab con un prezzo di 599 € contro i 605 € del rispettivo iPad. Beh, una differenza proprio irrisoria.

Adesso parliamo degli ultrabook. Macbook Air ha inaugurato questo segmento di notebook ultraportatili di grandi prestazioni. Il modello da 13 pollici costa minimo 1260 €. E la concorrenza? Circa la stessa cifra. Sul sito Mediaworld troviamo un Acera 1199 €, un ASUS a 1299 € e un altro Acer a 1399 €.

Mettiamo poi in conto che Apple ci offre un ultrabook da 11 pollici che parte da 957 €. L’unico concorrente che mi viene in mente è il Sony Vaio serie Z, il cui prezzo parte (secondo il sito ufficiale Sony, sul sito di Mediaworld non c’è) da 1558,99 €. Dov’è la convenienza adesso?

Diciamo che Apple non produce prodotti a basso costo in assoluto, posiziona le sue creazioni sempre piuttosto in alto, ma andando a confrontare i loro prezzi con quelli dei prodotti di fascia media o alta degli altri marchi non troviamo più quella differenza netta che, forse, c’era una volta.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 133 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: